Progetto: Salviamo Christiane

Si chiama Manuella-Christiane e vive in Cameron, ha poco più di due anni ed è affetta da una malattia terribile che genera sofferenze inaudite. Questa malattia si chiama anemia falciforme e l’unica cura disponibile che può guarirla è il trapianto di midollo. Grazie all’intervento della Fondazione Cure2Children Manuella-Christiane ha avuto un supporto medico on-line e sta meglio ma per curarla definitivamente e liberarsi di questa malattia potenzialmente mortale occorre procedere con il trapianto di midollo osseo: unica cura possibile per salvargli la vita.

Il Cireneo – Gruppo di Preghiera OdV ha deciso di farsi carico di questa bambina ed entro giugno occorre raccogliere la cifra di euro 5.000,00 che l’associazione verserà a titolo di contributo per le procedure di trapianto per Manuella-Christiane alla Cure2Children. Non far mancare il tuo aiuto!!!

Salviamo Manuella-Christiane!!!

Progetto “Help!”

“Help!” è un progetto dell’associazione “Il Cireneo – Gruppo di Preghiera” nato dopo lo scoppio della pandemia. Quando ci si è improvvisamente resi conto che molte famiglie con la presenza di bambini e anziani erano diventati i nuclei famigliari molto più fragili, e non solo – purtroppo – perché gli anziani morivano. La vita si era improvvisamente complicata e tutto è diventato più difficile: dal fare la spesa a ritirare un farmaco, sino a mantenere un minimo di relazioni umane con i nonni i figli ed i nipoti. Solitudini profonde, percorse dalla paura ma anche dalla disperazione generata sia da difficoltà lavorative che di sopravvivenza quotidiana. L’associazione “Il Cireneo – Gruppo di Preghiera ODV” è stata subito vicina, con un importante contributo alle famiglie più fragili avviando un programma di assistenza che si è concretizzato con la consegna di due spese al mese lasciate all’ingresso dell’abitazione e in massima sicurezza e, all’occorrenza, anche un supporto spirituale e psicologico.
In occasione del Santo Natale molte famiglie hanno ricevuto un pranzo completo direttamente a casa. Tutti modi per dire “Forza non siete soli!”. Con l’arrivo del 2021 il numero di famiglie salirà e l’iniziativa verrà estesa a tutti i capoluoghi di provincia toscani compatibilmente con le risorse disponibili. La scelta avverrà dopo una verifica di ogni singola situazione, oltre al controllo del modello Isee. Tutto questo verrà reso possibile grazie alle libere donazioni. Ogni euro raccolto, senza nessun tipo di aggravio, andrà interamente al sostegno di queste famiglie in situazione di grave indigenza.